Finanziamento a medio termine: ATTENZIONE TRUFFA

finanziamento PMI truffa

Finanziamento a medio termine? State attenti alle truffe!

Aggiornamento: il nome attuale è Ivano Martini piattaforma Simest per conto MPS con polizza UnipolSai Group UK.

In questi giorni siamo stati contattati via Email da un certo Alberto Conti (attenzione: cambia periodicamente nome ad esempio Augusto Lupi), che attraverso una pec ci segnala il Fondo di garanzia per le PMI. La mail comincia così:

LA PRIMA EMAIL

Su iniziativa del Ministero dello Sviluppo E conomico, nella Legge di Bilancio, è stato rifinanziato il Fondo di Garanzia  per tutto il 2020 tramite l’intervento della Banca Centrale Europea che, attraverso la cabina di regia del gruppo BNP-PARIBAS,  può offrire la concreta possibilità di ottenere all’imprenditoria italiana finanziamenti senza garanzie aggiuntive sugli importi garantiti dal Fondo. Dal   20 Gennaio di quest’ anno è partita una sezione speciale del Fondo di garanzia per le PMI interamente dedicata al rifinanziamento della PMI. Il Fondo, che aiuta le imprese che hanno difficoltà a trovare le garanzie adatte per l’accesso al credito e che è molto utilizzato dalle piccole e medie realtà imprenditoriali, aggiunge un tassello a sostegno della crescita e della ripresa dell’economia italiana.   

Continua indicando la procedura per richiedere i fondi da 50 mila a 500 mila senza garanzie con tasso agevolato 0,6%: link, modulo, informazioni legali. Fin qui nulla di strano tranne questa sezione:

Non sono previsti costi di procedura. In alcuni casi, ove venga valutato che l’imprenditore svolge un ruolo chiave nella gestione dell’Impresa, può essere richiesta l’adesione ad una polizza collettiva  che prevede il pagamento di un premio unico valido per tutta la durata del finanziamento pari al 1,4% dell’importo finanziato, che garanisce il pagamento, da parte della compagnia assicuratrice, del debito residuo in caso di impossibilità da parte dell’ Impresa contraente alla pagamento delle rate residue del finanziamento a causa di infortunio, malattia o morte del sottoscrittore. 

Noi abbiamo avviato la procedura. La nostra richiesta è stata ovviamente accettata. Arriva una seconda Email dove è richiesto contatto con il consulente per un incontro informativo presso la nostra sede.

LA TRUFFA

Ho provato a contattare il signor Alberto Conti: invece di rispondere, mi invia un sms dove richiede la denominazione della società per quale si è fatta richiesta. Allego foto.

Una volta indicata la ragione sociale arriva un’altra email sottoforma di PEC dove vengono indicate le informazioni generiche della società assicurativa da stipulare per sbloccare i fondi erogati. Il gioco continua così con altri messaggi scritti dove, infine, arriviamo alla fatidica richiesta di un pagamento di 700 euro come premio assicurativo. La giustificazione è: copertura della prima rata assicurativa ai fini di verifica.

Fin qui eravamo titubanti ma vedendo l’iban dove effettuare il bonifico i dubbi sono diventati certezze: Il signor Conti vi chiederà di inviare il bonifico in Lituania o Lettonia ad una società con indirizzo estero. (aggiornamento: cambia ripetutamente le sedi dei conti, tra i commenti le ultime segnalazioni)

 

LA CONFERMA UFFICIALE

Abbiamo immediatamento scritto una Email alla BNP e ad Artigiancassa. La risposta è immediata e univoca:

“Spett.le impresa,

in relazione alla comunicazione da lei ricevuta, trattasi di azione ingannevole a cui Artigiancassa è del tutto estranea e di cui è stata già informata l’Autorità Giudiziaria competente.

La invitiamo pertanto a diffidare di tutto quanto ivi contenuto e a non considerare attendibile qualsivoglia riferimento indicato.

Con l’occasione le indichiamo il sito ufficiale del Fondo di garanzia per le PMI su cui  potrà trovare tutte le informazioni utili https://www.fondidigaranzia.it/ e rammentiamo che l’unico indirizzo pec ufficiale della società è artigiancassa@legalmail.it .

Distinti saluti

Spett.le Società,

la presente per informarvi dell’estraneità della scrivente alla proposta da voi ricevuta.

Da tempo riceviamo segnalazioni in tal senso e abbiamo provveduto ad attivare le tutele legali del caso.

Cordiali saluti.

BNP PARIBAS, succursale Italia
legal-bpsa@pec.bnpparibas.it

CONCLUSIONI

Se ricevete una Email PEC da:
nome: Alberto Conti,
numero di telefono: 351 1125426
email: bnpparibas@pec.it / posta-certificata@pec.aruba.it
Intitolato: Finanziamento a medio termine – Fondo di garanzia

Lasciate perdere, è una truffa!

Alla fine della procedura vi verrà chiesto il pagamento di una polizza assicurativa con Allianz S.p.a. con un premio unico di euro 700,00 da versare con bonifico bancario sul conto:

IBAN: LT 833500010007718769
Swift: EVIULT21XXX – Paysera Bank
Beneficiario: ALLIANZ CORP LTD –
196 High Road, Wood Green, N22 8HH London, UK.

Segnalatela alle autorità competenti!

Tag:

147 commenti su “Finanziamento a medio termine: ATTENZIONE TRUFFA”

  1. Vito Onofrio Giardinelli

    Ho fiutato la truffa ed ho cercato al nome di Alberto Conti sul Web, scoprendo tutto. Per fortuna non ci sono cascato!

            1. Adesso si fa chiamare Marcello Del Re
              (Nome abbastanza curioso)
              Numero di tel 3511316993
              Mi sono informato tramite un link che mi aveva mandato il mio Consulente per un finanziamento con Bnp
              Ho intuito quando è arrivata la pec che chiedeva in anticipo Beu per garanzia sul finanziamento, se in € su un iban in Ungheria
              Non cascateci!!!
              queste persone giocano sulla pelle di noi commercianti
              Una vergogna che la polizia postale non intervenga

            1. Confermo. Anche a me hanno inviato una delibera, su cui devo emetter un bonifico per la compagnia assicuratrice. Ora si fa chiamare Augusto Lupi. C’erano delle “virgole” che non mi quadravano, e infatti andando su google ne ho avuta la conferma. CESTINATE TUTTO.

            2. Queste informazioni sono molto utili, per non cadere nella truffa di questi farabutti.
              Confermo tutto quello che avete scritto, l’unica differenza che ora la banca su cui fare il bonifico è in Inghilterra.
              Grazie.

            3. Infatti state attenti..ora si presenta con il nome di Augusto Lupi dicendo che ha diversi numeri di telefono e come polizza assicurativa ora sta usando una Falsa polizza Generali con Iban Inglese…
              Che pena….

            4. ATTENZIONE!! Truffa organizzata a puntino con pec della bnp (libero). Fanno nome di Augusto Lupi come referente. Non rispondono mai a telefono..solo con sms e pec..attenzione ai numeri 3881697102, 3511316993, 3510391882, 3511125426..ma ovviamente saranno tutti numeri senza intestazione e pertanto li modificano continuamente..farabutti!!!

            5. Anche a me questo Augusto Lupi ha chiesto di versare € 2800 per la polizza anticipata ed ha continuato a martellarmi…e quando gli ho detto stornare la quota dall’erogazione del finanziamento non mi ha più risposto…voglio solo dire che cercare di approfittarsene in questi momenti e ancora peggio del solito.
              Allucinante…vorrei tanto trovarlo e farlo soffrire!!!

            6. Io sono probabilmente l’ultimo in ordine di tempo ad essere truffato. Mi ha colpito nel punto piu’ debole, la pratica era per mio figlio. Visto che la nostra banca non ci ha aiutati, e’ stato facile cadere nel tranello di questo vigliacco, e truffatore. Sono mortificato per me e per mio figlio a cui avevo promesso un aiuto. Ma è anche colpa del sistema che il governo ha messo in atto. Le ns. banche non ci danno un euro neanche se piangi lacrime di sangue. Un padre deluso ed amareggiato. ci vorra’ molto tempo che questa cosa passi.

              1. Mi dispiace moltissimo Domenico. Ci stavo cascando anche io per le tante difficoltà che ci sono. Per questo ho scritto questo articolo, affinché ci caschi meno gente possibile. Non disperiamo, rimbocchiamoci le maniche. Quello che ho capito dopo il virus è stato che l’unica *potenza di fuoco* e gli unici *atti d’amore* sono quelli che nascano da noi stessi.

                1. Anch’io sono stata contattata via PEC da questa Mario Ronchi con un numero: 351 1125426, mi è subito “puzzato” perchè in un giorno hanno deliberato per la ditta di mia figlia 100k!!

                  Ho subito inserito Mario Ronchi -bnp ed è venuto fuori il tutto!!
                  Grazie Genio C. per le segnalazioni, non andrò oltre ma chiamo la polizia postale

                    1. Grazie infinite ancora !!
                      Hai salvato e stai salvando tanti piccoli imprenditori da questa terribile truffa ben orchestrata…Per una frazione di secondo ci stavo cascando…
                      Ho già chiamato la polizia postale , mi hanno detto di aver già ricevuto segnalazioni di questo tipo.
                      Buona giornata a tutti, resistiamo!

                  1. Anch’io ci sono cascato mi ha preso in un momento di sconforto perché mi era stato negato un finanziamento dalla banca il nome del tuffatore Mario Ronchi e la lettera della delibera una firmata da certo Dott. Marcello Nulli e l’altra da certo Dott. Marco Astori che sicuramente falsi e il bonifico che purtroppo ho fatto alla unipol sai uk GB LTD LONON mi dispiace per i 700 €. persi ma mi auguro che chiunque si non se li goda ma li spenda in medicine per tutte le maledizioni che avranno ricevuto ricevuto

                  2. CONFERMO IL COMPORTAMENTO.
                    VOLEVANO IL BONIFICO PER POI STABILIRE UN INCONTRO CON IL FUNZIONARIO PER IL” CLOSING DELLA PRATICA” A FIRMA Dott. MARCO ASTORI E Dott. MARCELLO NULLI.???????????????????????????

                  3. Io ho ricevuto la comunicazione dal “SIg. Mario Ronchi” via PEC, ho provato a telefonare ma non risponde!!! Assurdo che in questo periodo ci sia ancora gente che abbia voglia di illudere e giocare oltre che truffare le persone in difficoltà!! Che schifo!

                  4. Se i nostri governanti parlassero di meno e facessero di più per le nostre piccole imprese visto che le banche non ci aiutano in nessun caso, quindi è facile cadere nelle mani di questi truffatori quando ci troviamo in una crisi del genere. anche la mia azienda ha ricevuto la stessa pec con la pratica accolta velocemente con le stesse modalità e pensare che qualche giorno prima ho chiesto alla banca il finanziamento con garanzia dello stato, mi anno risposto che i soldi a disposizione erano finiti quindi niente e non ho ricevuto neanche il bonus di 600 euro proprio nessun aiuto. e pensare che gli aiuti li anno ricevuti anche chi non spettano. per uno come me è facile essere truffato nel punto economico ma per un pelo non ci sono cascato grazie al vostro sito.

                    1. Sono felice di esserti stato utile Enrico. Il punto è questo, anche a me non hanno dato un solo centesimo nascondendosi dietro scuse assurde. Il problema è che hanno dato i soldi a chi aveva aziende sane, mentre a chi era già in difficoltà prima è stato lasciato crepare nella più totale indifferenza. Questo mese ho chiuso il negozio di famiglia dopo 40 anni di attività. È una vergogna.

                  5. Mario Ronchi ci ha provato pure con noi. il suo numero 3510391882 e l’altro 350-1464803.
                    la mail quella che avete indicato nei commenti precedenti.
                    Ho deciso di farmi un piano per l’invio di sms e gliene invio cosi tanti che deciderà di cambiare numeri

                  6. pazzesco! a me si è presentato come mario ronchi. fortunatamente ci ha messo un mesetto buono a rispondermi con sms, cioè oggi. ho provato a richiamare il numero senza risposta. mi è venuto il dubbio che fosse una truffa e fortunatamente ho trovato questo forum. che figlio di buona donna

                  7. pazzesco! a me si è presentato come mario ronchi. fortunatamente ci ha messo un mesetto buono a rispondermi con sms, cioè oggi. ho provato a richiamare il numero senza risposta. mi è venuto il dubbio che fosse una truffa e fortunatamente ho trovato questo forum. che figlio di buona donna

                  8. Con me ha usato il nome Marcello Del Re
                    cell: 3511316993 pec: bnp-paribas@pec.libero.it
                    ha chiesto un bonifico per una polizza a garanzia di un finanziamento “accordatomi” da bnp-paribas per poter così chiudere la pratica.
                    Questi truffatori fanno leva sul momento di difficoltà delle aziende, sono dei maledetti. Per fortuna me ne sono accorta in tempo.

                  9. Ho avuto il dubbio fin dall’inizio, cavolo, non mi era mai capitato che fosse la banca a contattarmi per offrirmi soldi!!!! Per fortuna, sono scettico di natura, di solito ci sbattono le porte in faccia e ora sono solo in grado di fare norme per limitarci le libertà e monitorare i nostri dati approvando i blocchi dei conti senza avvisare, questo sanno fare. I nostri “eroi in divisa” gli regonno i giochi a Roma e non si interessano di prendere e legnare gente del genere, ora è Ronchi Mario resp. analisi finanziarie di BNP-PARIBAS….saluti a tutti e sempre in occhio.

                  10. Anche per me Mario Ronchi, ma il versamento richiesto era per una polizza con Unipol Londra, fortuna che prima di pagare mi accerto sempre due volte, il primo sospetto è stato Unipol a Londra il secondo la banca con un conto in Lituania. Richiesta accettata per un finanziamento di Euro 100.000,00 con versamento del solto 1.4 totale 1400, 00 Euro.

                  11. E’ capitato anche a noi, ma non ci siamo cascati. Conviene verificare in maniera approfondita i contatti dei mittendi di mail / sms …. .
                    C’è gente in giro senza scrupoli che come lavoro fa il truffatore….
                    Attenzione!

                  12. Iniziano il contato via pec, poi solo per sms.
                    Però se si analizza bene la loro documentazione si capisce che è una truffa, Banca con sedi in Italia ti sposta su Londra e bonifici su banche in lituania.
                    Comunque Bisogna condividere solo rendendo pubbliche queste truffe possiamo evitare che qualcuno ci rimetta dei soldi, e di solito ci cade chi è più disperato.
                    Condividiamo

                  13. eccoli ancora
                    invio copia…che bastardi
                    In relazione vostra richiesta di un finanziamento a medio termine in allegato vi inviamo la delibera relativa alla concessione del credito e il contratto di adesione alla polizza collettiva.
                    Poiché sono state riscontrate alcune criticità circa la vostra situazione finanziaria, viene richiesta una polizza assicurativa o fidejussione bancaria a coperture del rischio. La polizza, o la fidejussione bancaria, può essere da voi richiesta ad un istituto di vostra fiducia, oppure, per nostro tramite, ad assicurazioni con noi convenzionate.
                    Di seguito riportiamo il testo della autodichiarazione relativa alla destinazione dei fondi. Tale testo dovrà essere da voi compilato e firmato.
                    Il documento dovrà essere presentato alla stipula del contratto.
                    Si fa presente che la presente proposta finanziaria non è correlata alle iniziative messe in atto dal Governo italiano, tramite decreti-legge, per fronteggiare le difficoltà conseguenti alla pandemia causata dal coronavirus. La presente iniziativa inoltre non limita né esclude l’ottenimento di altre forme finanziarie sia pubbliche che private e non viene segnalata nella centrale rischi.

                    Marcello Del Re
                    CEL: 351-1316993
                    bnp-paribas@pec.libero.it
                    BNP-PARIBAS

                    =======================================================================================
                    – AUTOCERTIFICAZIONE –
                    =======================================================================================
                    (art.2legge 4 gennaio 1968, n.15 come modificato dall’art.3, comma 10,
                    Legge 15.05.1997, n.127 dal D.P.R. 20.10.1998, n.403 e succ. modifiche e integrazioni)
                    =======================================================================================

                    Il/la Sottoscritto/a ………………………………………..
                    – codice fiscale: …………………………….
                    – nato/a ………………. il…/…/…
                    – residente a ………………………………….

                    In qualità di legale rappresentante della ditta:
                    – Ragione sociale …………………………………………………
                    – Sede legale …………………………………………………..
                    consapevole che chiunque rilascia dichiarazioni mendaci è punito ai sensi del Codice penale e delle leggi speciali in materia, ai sensi e per gli effetti dell’art. 46 D.P.R. n. 445/2000 in relazione al finanziamento che verrà erogato alla società qui indicata da parte di Artigiancassa Spa dell’importo di € ……………..

                    DICHIARA

                    Che la finalità dei fondi è …………………………………………………………………………..

                    …….., il…/…/…

                    _____________________________
                    Firma del dichiarante (*)

                    ==================================================================================================================
                    * La firma non va autenticata, né deve necessariamente avvenire alla presenza dell’impiegato dell’Ente
                    che ha richiesto il certificato. Esente da imposta di bollo ai sensi dell’art. 37 D.P.R. 28dicembre 2000, n. 455
                    ==================================================================================================================

                    1. Grazie per il tuo messaggio. È grazie a tutti questi commenti che salviamo tanti imprenditori vulnerabili da questo sciacallo. Io ho chiuso la mia attività, quando arrivò il contatto ricordo una sensazione di felicità strana, c’era quella dannata pec che rendeva tutto così reale. Svegliarsi è stato come ricevere un secchio d’acqua ghiacciato in testa.

                  14. Buongiorno,
                    oggi è arrivata anche a me la Pec firmata Marcello Del Re telefono 351-1316993
                    Quello che mi ha insospettito e stata la Pec di BNP-PARIBAS con libero.it mentre le banche con cui lavoro hanno PEC con il loro nome , altra cosa che mi ha insospettito e la dicitura SI RACCOMANDA DI INVIARE VOSTRE COMUNICAZIONI SOLO A QUESTO INDIRIZZO DI POSTA .
                    A questo punto ho aperto google scritto il nome e mi è uscito il vostro sito che vi ringrazio, io non avrei comunque fatto in quanto così via telematica non mi fido ci sono troppe truffe che girano
                    Vi ringrazio
                    Lella

                  15. Buonasera, ora si chiama Marcello Del Re, mi ha scritto e mandato messaggio da numero in chiaro, mi ha chiesto 700 euro.
                    A chi lo devo segnalare, polizia postale? Bisogna fermarlo, perché scrivendo sulla pec può confondere le persone. Io ci stavo per cascare se non avessi letto il vostro blog.
                    Grazie mille
                    Patrizia

                  16. Arrivata oggi 18/11/2020 nuovo nome:

                    Marcello Del Re

                    Tel: 351-1316993

                    bnp-paribas@pec.libero.it

                    (si raccomanda di inviare vostre comunicazioni solo a questo indirizzo di posta)

                    GRUPPO BNP-PARIBAS

                    Sede legale e Direzione Generale: Viale Altiero Spinelli 40 – 00157 Roma

                    Iscritta all’Albo delle banche e capogruppo del Gruppo bancario BNP-PARIBAS Iscritto all’Albo dei gruppi bancari presso la Banca d’Italia al numero 1005

                    Iscritta al registro degli intermediari assicurativi (RUI) in data 01/10/2007 numero 000201446, sezione D. Gli estremi identificativi e di iscrizione della Banca possono essere verificati consultando il registro unico

                    degli intermediari assicurativi e riassicurativi sul sito internet dell’IVASS (www.IVASS.it) alla cui vigilanza è soggetta. Per i contatti utili relativi ai prodotti assicurativi vedi la pagina Contatti istituzionali.

                    Capitale Euro 2.076.940.000,00 interamente versato Codice fiscale, Partita IVA e n.iscrizione registro imprese di Roma: 09339391006

                  17. Arrivata oggi 18/11/2020 nuovo nome:

                    Marcello Del Re

                    Tel: 351-1316993

                    bnp-paribas@pec.libero.it

                    (si raccomanda di inviare vostre comunicazioni solo a questo indirizzo di posta)

                    GRUPPO BNP-PARIBAS

                    Sede legale e Direzione Generale: Viale Altiero Spinelli 40 – 00157 Roma

                    Iscritta all’Albo delle banche e capogruppo del Gruppo bancario BNP-PARIBAS Iscritto all’Albo dei gruppi bancari presso la Banca d’Italia al numero 1005

                    Iscritta al registro degli intermediari assicurativi (RUI) in data 01/10/2007 numero 000201446, sezione D. Gli estremi identificativi e di iscrizione della Banca possono essere verificati consultando il registro unico

                    degli intermediari assicurativi e riassicurativi sul sito internet dell’IVASS (www.IVASS.it) alla cui vigilanza è soggetta. Per i contatti utili relativi ai prodotti assicurativi vedi la pagina Contatti istituzionali.

                    Capitale Euro 2.076.940.000,00 interamente versato Codice fiscale, Partita IVA e n.iscrizione registro imprese di Roma: 09339391006

                  18. mi sono insospettito di una probabile truffa perché la mail dove mi scriveva era di libero …
                    mai visto un dipendente bancario senza un’indirizzo mail della banca con cui lavora … quindi sono andato su google … ed eccomi qua

                  19. Arrivata per pec con il nome di Marcello del Re.
                    Ci siamo insospettiti dalla pec fatta con libero, le banche hanno la loro direttamente.
                    Aprendo google abbiamo capito che è una truffa.
                    Grazie e state attenti.

                  20. Sono stato investito anch’io da questa concessione di finanziamento ad opera di BNP PARIBAS ma per fortuna non ci sono cascato perché da una attenta analisi sembra davvero ingannevole gli Istituti di Credito non attivano indirizzi PEC con i vari ARUBA o LEGALMAIL; non ti rispondono attraverso telefoni cellulari e solo a mezzo SMS la cosa è balzata subito agli occhi, poi è bastato fare una ricerca su Google ed ecco svelato l’arcano… diffidate…

                    1. Credo che la sua forza si stia indebolendo perché più avanti va più gente lo segnala e più avrà difficoltà ad operare la sua truffa! Strano che non sia già finito alle Iene. Però è finito su questo blog!

                      1. Anche a me stessa cosa.
                        C’era la pec di BNP paribas e ci sono cascato perché due giorni prima ho incontrato un promotore finanziario di BNP paribas (vero) a cui ho chiesto informazioni sui finanziamenti con garanzia statale.
                        Nella mail c’era un link a un modulo google docs in cui ho inserito i dati aziendali ( comunque non sono dati sensibili)
                        Mi sono insospettito dopo che ho trasmesso i dati anche se non ho inviato soldi.
                        Volevo solo capire se c’è il rischio di hackeraggio dei dispositivi da cui sono stati inoltrati i dati

                      2. Ciao a tutti, grazie per avere pubblicato questo forum.

                        Non mi sono fidato e ho cercato negli elenchi ufficiali la PEC ufficiale di BNP Paribas che è diversa da bnp-paribas@pec.libero.it che ho invece trovato in questo forum.

                        Il numero telefonico è 351 131 6993 ora si fa chiamare Marcello del Re.

                      3. RICEVUTO ESITO OGGI DELLA DELIBERA….FIRMATA DA MARCELLO ASTORI E MARCELLO NULLI, E DA CONTATTARE MARCELLO DEL RE AL NUMERO DI CELLULARE 3511316993 A CUI OVVIAMENTE NON RISPONDE….GRAZIE PER L’INFORMAZIONE

                      4. Io mi sto divertendo, subito ho scoperto la truffa e ora con photoshop ho fatto una finta copia di bonifico, come la loro polizza Unipolsai di Londra [ahahah non ci posso pensare Londra]

                        Mi ha scritto un sms dicendo che il bonifico non era accreditato e io ho detto guarda controlla il C.R.O. oppure se vuoi contatto la BNP e chiedo info.

                        Poi ho scritto io un secondo messaggio, dicendo: “Dato che il bonifico è su un conto lituano, per sbloccare la pratica e lui per incassare i soldi dovrebbe anticipare 300 euro, che poi io darei tutti insieme e riceverebbe 1000 euro”

                        Questo ha capito che lo volevo truffare io a lui e non mi ha pensato piu

                      5. Salve, anche a me ha scritto Marcello Del Re ed è in attesa della mia dichiarazione……..ma fortunatamente ho chiesto ad un amico di BNP chi potesse essere e lui mi ha risposto di scriverlo su internet che mi faceva la sorpresa di Natale……ed ho trovato questo forum.

                        Buone Feste e grazie per la presenza sul web, ottimissima idea

                        1. Quando ci stavo per cascare anche io avrei voluto trovare info, per questo ho creato questa discussione che come vedi è ricchissima di commenti. Il famoso Del Re o come si fa chiamare ieri oggi domani ha creato una vera e propria comunità!

                      6. Buongiorno,
                        grazie per questo servizio che hai messo a disposizone per i molti imprenditori i difficoltà. Il fantomatico ” Marcello del Re” ha commesso l’errore di scrivermi questa mattina, 07/01/2021, alle ore 9,00 con la ” famosa ” delibera, dopo aver colloquiato con lui via sms soltanto nel pomeriggio del 05/01/2021….aahahaha se davvero le banche lavorassero con questa velocità.
                        Un in bocca al lupo a tutti e grazie ancora.

                      7. Arrivata mail …… fatta richiesta …. richiesta accettata ……. ora si chiama Antonio De santis cell 350 1464803…. attenzione

                      8. Ricevuto anche nella nostra azienda a nome di tale Antonio De Santi.
                        La truffa è abbastanza evidente, per diversi aspetti.
                        Diffidare sempre dei pagamenti anticipati “al buio”, soprattutto controllare i dati bancari (nel nostro caso banca lituana, sicuramente il beneficiario non è ALLIANZ).

                      9. Vergognoso! A me la cosa puzzava… ho UNIPOLSAI come assicurazione e ho chiamato immediatamente la mia broker che mi ha fatto preventivo a 570,00 .. le ho chiesto se conosceva UNIPOLSAI UK e quando mi ha detto no ho capito tutto. Ma non è il caso di fare una denuncia alla polizia postale??? Molti potrebbero cascarci!!!

                        1. Ricevuta oggi la solita PEC, in cui ci sono cascato la prima volta a marzo in pieno lockdown, quanto si faceva chiamare Augusto Lupi. Persi 700,00 €
                          Confermo: si fa chiamare Antonio De Santis – 350-1464803 – paribas-bnp@pec.it.
                          Fate attenzione

                      10. buongiorno
                        oggi tentativo di truffa.
                        Si fa chiamare :
                        Antonio De Santis
                        Tel: 350-1464803
                        Vi allego la mail
                        Messaggio istituzionale – Garanzia pubblica per le PMI

                        In considerazione dlle attuali difficoltà finanziarie che le aziende italiane stanno attraversando, e al fine di ampliare le possibilità di accesso al credito delle aziende italiane, BNL Gruppo BNP Paribas ha inteso cogliere l’ opportunità derivante dalla collaborazione con il più significativo organismo di garanzia nazionale, la SACE.

                        La finalità è quella di favorire l’accesso alle fonti finanziarie delle piccole e medie imprese (PMI) mediante la concessione di una garanzia pubblica che di fatto sostituisce le garanzie reali portate dalle imprese. L’impresa ha così la concreta possibilità di ottenere finanziamenti senza garanzie aggiuntive sugli importi concessi. Secondo le ultime disposizioni, oltre il 99% delle imprese hanno i parametri per l’accesso al finanziamento anche in assenza della presentazione di garanzie reali.

                        A chi si rivolge

                        Destinatarie del beneficio sono le micro, piccole e medie imprese, ditte individuali operanti in tutti i settori (ad eccezione di quelli considerati esclusi dalla normativa europea come, a titolo di esempio, attività finanziarie e assicurative e alcuni settori dell’agricoltura, silvicoltura e pesca). Possono accedere alla garanzia anche le Imprese costituite in forma cooperativa, le Imprese artigiane, i Consorzi e le Società consortili di servizi alle PMI e le Società consortili miste, Ditte individuali:

                        – con meno di 100 dipendenti e un fatturato annuo inferiore a 10 milioni di euro.

                        – economicamente e finanziariamente stabili sulla base di criteri stabiliti nelle disposizioni operative.

                        MODALITA’DI RICHIESTA

                        Le Imprese che fossero interessate ad accedere all’iniziativa finanziaria possono fare domanda tramite l’apposito modulo collegato al link sottostante. La domanda viene subito analizzata da una apposita commissione che, entro cinque giorni lavorativi, è in grado di proporre all’Impresa richiedente una offerta finanziaria. L’erogazione del finanziamento, in caso di accoglimento, anche parziale, della proposta, avviene entro dieci giorni lavorativi dalla stipula del contratto. La modalità di richiesta presso le nostre filiali è momentaneamente sospeso.

                        Non sono previsti costi di procedura però, data l’attuale situazione che si è creata in Italia, e nei casi ove venga valutato che l’imprenditore svolge un ruolo chiave nella gestione dell’Impresa, è richiesta l’adesione ad una polizza collettiva che prevede il pagamento di un premio unico valido per tutta la durata del finanziamento pari al 1,4% dell’importo finanziato, che garantisce il pagamento, da parte della compagnia assicuratrice, del debito residuo in caso di impossibilità da parte dell’ Impresa contraente alla pagamento delle rate residue del finanziamento a causa di infortunio, malattia o morte del sottoscrittore.

                        Modulo

                        Cliccare sul “Modulo” per accedere

                        Si fa presente che la proposta finanziaria non è correlata alle iniziative messe in atto dal Governo italiano, tramite decreti-legge, per fronteggiare le difficoltà conseguenti alla pandemia causata dal coronavirus. La presente iniziativa inoltre non limita né esclude l’ottenimento di altre forme finanziarie sia pubbliche che private e non viene segnalata nella centrale rischi in quanto totalmente garantita dalla SACE.

                        Antonio De Santis

                        Tel: 350-1464803

                        paribas-bnp@pec.it

                        (si raccomanda di inviare vostre comunicazioni solo a questo indirizzo di posta e non utlizzare bnparibas-noreplay@pec.it)

                        GRUPPO BNP-PARIBAS

                        Sede legale e Direzione Generale: Viale Altiero Spinelli 40 – 00157 Roma

                        Iscritta all’Albo delle banche e capogruppo del Gruppo bancario BNP-PARIBAS Iscritto all’Albo dei gruppi bancari presso la Banca d’Italia al numero 1005

                        Iscritta al registro degli intermediari assicurativi (RUI) in data 01/10/2007 numero 000201446, sezione D. Gli estremi identificativi e di iscrizione della Banca possono essere verificati consultando il registro unico

                        degli intermediari assicurativi e riassicurativi sul sito internet dell’IVASS (www.IVASS.it) alla cui vigilanza è soggetta. Per i contatti utili relativi ai prodotti assicurativi vedi la pagina Contatti istituzionali.

                        Capitale Euro 2.076.940.000,00 interamente versato Codice fiscale, Partita IVA e n.iscrizione registro imprese di Roma: 09339391006

                        sace simestwww.sacesimest.it

                      11. buongiorno
                        oggi tentativo di truffa.
                        Si fa chiamare :
                        Antonio De Santis
                        Tel: 350-1464803
                        Vi allego la mail
                        Messaggio istituzionale – Garanzia pubblica per le PMI

                        In considerazione dlle attuali difficoltà finanziarie che le aziende italiane stanno attraversando, e al fine di ampliare le possibilità di accesso al credito delle aziende italiane, BNL Gruppo BNP Paribas ha inteso cogliere l’ opportunità derivante dalla collaborazione con il più significativo organismo di garanzia nazionale, la SACE.

                        La finalità è quella di favorire l’accesso alle fonti finanziarie delle piccole e medie imprese (PMI) mediante la concessione di una garanzia pubblica che di fatto sostituisce le garanzie reali portate dalle imprese. L’impresa ha così la concreta possibilità di ottenere finanziamenti senza garanzie aggiuntive sugli importi concessi. Secondo le ultime disposizioni, oltre il 99% delle imprese hanno i parametri per l’accesso al finanziamento anche in assenza della presentazione di garanzie reali.

                        A chi si rivolge

                        Destinatarie del beneficio sono le micro, piccole e medie imprese, ditte individuali operanti in tutti i settori (ad eccezione di quelli considerati esclusi dalla normativa europea come, a titolo di esempio, attività finanziarie e assicurative e alcuni settori dell’agricoltura, silvicoltura e pesca). Possono accedere alla garanzia anche le Imprese costituite in forma cooperativa, le Imprese artigiane, i Consorzi e le Società consortili di servizi alle PMI e le Società consortili miste, Ditte individuali:

                        – con meno di 100 dipendenti e un fatturato annuo inferiore a 10 milioni di euro.

                        – economicamente e finanziariamente stabili sulla base di criteri stabiliti nelle disposizioni operative.

                        MODALITA’DI RICHIESTA

                        Le Imprese che fossero interessate ad accedere all’iniziativa finanziaria possono fare domanda tramite l’apposito modulo collegato al link sottostante. La domanda viene subito analizzata da una apposita commissione che, entro cinque giorni lavorativi, è in grado di proporre all’Impresa richiedente una offerta finanziaria. L’erogazione del finanziamento, in caso di accoglimento, anche parziale, della proposta, avviene entro dieci giorni lavorativi dalla stipula del contratto. La modalità di richiesta presso le nostre filiali è momentaneamente sospeso.

                        Non sono previsti costi di procedura però, data l’attuale situazione che si è creata in Italia, e nei casi ove venga valutato che l’imprenditore svolge un ruolo chiave nella gestione dell’Impresa, è richiesta l’adesione ad una polizza collettiva che prevede il pagamento di un premio unico valido per tutta la durata del finanziamento pari al 1,4% dell’importo finanziato, che garantisce il pagamento, da parte della compagnia assicuratrice, del debito residuo in caso di impossibilità da parte dell’ Impresa contraente alla pagamento delle rate residue del finanziamento a causa di infortunio, malattia o morte del sottoscrittore.

                        Modulo

                        Cliccare sul “Modulo” per accedere

                        Si fa presente che la proposta finanziaria non è correlata alle iniziative messe in atto dal Governo italiano, tramite decreti-legge, per fronteggiare le difficoltà conseguenti alla pandemia causata dal coronavirus. La presente iniziativa inoltre non limita né esclude l’ottenimento di altre forme finanziarie sia pubbliche che private e non viene segnalata nella centrale rischi in quanto totalmente garantita dalla SACE.

                        Antonio De Santis

                        Tel: 350-1464803

                        paribas-bnp@pec.it

                        (si raccomanda di inviare vostre comunicazioni solo a questo indirizzo di posta e non utlizzare bnparibas-noreplay@pec.it)

                        GRUPPO BNP-PARIBAS

                        Sede legale e Direzione Generale: Viale Altiero Spinelli 40 – 00157 Roma

                        Iscritta all’Albo delle banche e capogruppo del Gruppo bancario BNP-PARIBAS Iscritto all’Albo dei gruppi bancari presso la Banca d’Italia al numero 1005

                        Iscritta al registro degli intermediari assicurativi (RUI) in data 01/10/2007 numero 000201446, sezione D. Gli estremi identificativi e di iscrizione della Banca possono essere verificati consultando il registro unico

                        degli intermediari assicurativi e riassicurativi sul sito internet dell’IVASS (www.IVASS.it) alla cui vigilanza è soggetta. Per i contatti utili relativi ai prodotti assicurativi vedi la pagina Contatti istituzionali.

                        Capitale Euro 2.076.940.000,00 interamente versato Codice fiscale, Partita IVA e n.iscrizione registro imprese di Roma: 09339391006

                        sace simestwww.sacesimest.it

                      12. ciao ti ringrazio per il tuo post/articolo.
                        Sono Francesco, amministratore di una società di capitali.
                        Stessa procedura descritta benissimo da te e da chi ha già arricchito il post.
                        io dico le ultime novità di marzo 2021:
                        nome ANTONIO DE SANTIS
                        cell: 3501464803
                        poi altro cellulare 3319395994 per la questione polizza assicurativa
                        Firma della “presunta delibera”…MARCO ASTORI e MARCELLO NULLI (entrambi dott. ovviamente).
                        Grazie a tutti

                      13. buonasera
                        oggi tentativo di truffa.
                        Si fa chiamare :
                        Antonio De Santis
                        Tel: 350-1464803
                        Vi allego la mail
                        Messaggio istituzionale – Garanzia pubblica per le PMI

                        In considerazione dlle attuali difficoltà finanziarie che le aziende italiane stanno attraversando, e al fine di ampliare le possibilità di accesso al credito delle aziende italiane, BNL Gruppo BNP Paribas ha inteso cogliere l’ opportunità derivante dalla collaborazione con il più significativo organismo di garanzia nazionale, la SACE.

                        La finalità è quella di favorire l’accesso alle fonti finanziarie delle piccole e medie imprese (PMI) mediante la concessione di una garanzia pubblica che di fatto sostituisce le garanzie reali portate dalle imprese. L’impresa ha così la concreta possibilità di ottenere finanziamenti senza garanzie aggiuntive sugli importi concessi. Secondo le ultime disposizioni, oltre il 99% delle imprese hanno i parametri per l’accesso al finanziamento anche in assenza della presentazione di garanzie reali.

                        A chi si rivolge

                        Destinatarie del beneficio sono le micro, piccole e medie imprese, ditte individuali operanti in tutti i settori (ad eccezione di quelli considerati esclusi dalla normativa europea come, a titolo di esempio, attività finanziarie e assicurative e alcuni settori dell’agricoltura, silvicoltura e pesca). Possono accedere alla garanzia anche le Imprese costituite in forma cooperativa, le Imprese artigiane, i Consorzi e le Società consortili di servizi alle PMI e le Società consortili miste, Ditte individuali:

                        – con meno di 100 dipendenti e un fatturato annuo inferiore a 10 milioni di euro.

                        – economicamente e finanziariamente stabili sulla base di criteri stabiliti nelle disposizioni operative.

                        MODALITA’DI RICHIESTA

                        Le Imprese che fossero interessate ad accedere all’iniziativa finanziaria possono fare domanda tramite l’apposito modulo collegato al link sottostante. La domanda viene subito analizzata da una apposita commissione che, entro cinque giorni lavorativi, è in grado di proporre all’Impresa richiedente una offerta finanziaria. L’erogazione del finanziamento, in caso di accoglimento, anche parziale, della proposta, avviene entro dieci giorni lavorativi dalla stipula del contratto. La modalità di richiesta presso le nostre filiali è momentaneamente sospeso.

                        Non sono previsti costi di procedura però, data l’attuale situazione che si è creata in Italia, e nei casi ove venga valutato che l’imprenditore svolge un ruolo chiave nella gestione dell’Impresa, è richiesta l’adesione ad una polizza collettiva che prevede il pagamento di un premio unico valido per tutta la durata del finanziamento pari al 1,4% dell’importo finanziato, che garantisce il pagamento, da parte della compagnia assicuratrice, del debito residuo in caso di impossibilità da parte dell’ Impresa contraente alla pagamento delle rate residue del finanziamento a causa di infortunio, malattia o morte del sottoscrittore.

                        Modulo

                        Cliccare sul “Modulo” per accedere

                        Si fa presente che la proposta finanziaria non è correlata alle iniziative messe in atto dal Governo italiano, tramite decreti-legge, per fronteggiare le difficoltà conseguenti alla pandemia causata dal coronavirus. La presente iniziativa inoltre non limita né esclude l’ottenimento di altre forme finanziarie sia pubbliche che private e non viene segnalata nella centrale rischi in quanto totalmente garantita dalla SACE.

                        Antonio De Santis

                        Tel: 350-1464803

                        paribas-bnp@pec.it

                        (si raccomanda di inviare vostre comunicazioni solo a questo indirizzo di posta e non utlizzare bnparibas-noreplay@pec.it)

                        GRUPPO BNP-PARIBAS

                        Sede legale e Direzione Generale: Viale Altiero Spinelli 40 – 00157 Roma

                        Iscritta all’Albo delle banche e capogruppo del Gruppo bancario BNP-PARIBAS Iscritto all’Albo dei gruppi bancari presso la Banca d’Italia al numero 1005

                        Iscritta al registro degli intermediari assicurativi (RUI) in data 01/10/2007 numero 000201446, sezione D. Gli estremi identificativi e di iscrizione della Banca possono essere verificati consultando il registro unico

                        degli intermediari assicurativi e riassicurativi sul sito internet dell’IVASS (www.IVASS.it) alla cui vigilanza è soggetta. Per i contatti utili relativi ai prodotti assicurativi vedi la pagina Contatti istituzionali.

                        Capitale Euro 2.076.940.000,00 interamente versato Codice fiscale, Partita IVA e n.iscrizione registro imprese di Roma: 09339391006

                        sace simestwww.sacesimest.it

                        1. confermo il truffatore si fa chiamare de santis antonio il sospetto lo avuto in quanto venerdi compilato il modulo oggi ricevuto risposta di accoglimento ma se riesco a fallo venire nella mia sede non so come ne uscira k tanta MAZZETTTTTTTT

                        2. confermo il truffatore si fa chiamare de santis antonio il sospetto lo avuto in quanto venerdi compilato il modulo oggi ricevuto risposta di accoglimento ma se riesco a fallo venire nella mia sede non so come ne uscira k tanta MAZZETTTTTTTT

                      14. Anche a me è stata attivata la stessa procedura.
                        Mi è sorto il dubbio perché ho inviato una pec all’indirizzo che mi è stato indicato bnp-paribas@arubapec.it, e la pec mi ha dato errore di mancata consegna.
                        Ho controllato sui siti istituzionali l’indirizzo pec a chi era intestato e non risulta.
                        Adesso si fa chiamare MARIO ANDREANI , però usa gli stessi numeri di cellulare.
                        … sto bastardo!!

                      15. Confermo di aver ricevuto la stessa mail da un sig.Andreani Mario con la richiesta di 700 euro
                        Solo messaggi con i seguenti numeri 3881697102 e 3511125426

                        da inviare la mail del bonifico a : bnparibas@email.com

                        Qualcuno mi puo’ comunicare a chi devo segnalare l’accaduto ?

                        mia mail :rmconsult@gmail.com
                        Grazie

                      16. Attenzione, ora si fa chiamare Antonio Santi o Mario Andriani, sono stato truffato, il mio sospetto è nato che durante il pagamento IBAN non usciva il beneficiario Unipolsai.

                      17. sto cercando di far venire il loro incaricato presso la mia sede, ma mi sa che vogliono prima i 700 euro, peccato mi prudevano le mani ….

                      18. Buongiorno nelle mail successive il nome cambia in IVANO MARTINI il cell. 351 1125426.
                        Inoltre grossolani errori nel corpo della lettera, confonde il nome di SIMEST SPA in SICEST SPA.
                        Suggerisco di leggere completamente e con attenzione le comunicazioni perchè ci sono sempre grossolani errori di grammatica e di uso corretto della lingua italiana.

                      19. IL PEZZO DI MERDA ADESSO SCRIVE PER CONTO DI SIMEST SPA: IL RESPONSABILE IVANO MARTINI oppure MATINI. Mi ha contattato in questi giorni e mi ha proposto un finanziamento con Banca Montepaschi di Siena tramite PEC e ovviamente condizionato alla sottoscrizione da una polizza UNIPOLSAI con bonifico immediato
                        IBAN: IT823300010100735976.
                        Il soggetto in questione è un verme infame. Ho avuto subito dei dubbi.. fortunatamente non ci sono cascato!

                      20. è arrivata anche a noi e stavamo per cascarci, ancora non l’hanno beccato!! Quello che mi fa più arrabiare è che da un ora e 42 minuti stiamo tentando di telefonare alla polizia postale ma nessuno risponde

                      21. Continua ancora a truffare, si è presentato come Ivano Martini piattaforma Simest per conto MPS con polizza UnipolSai Group UK, ovviamente ho chiamato il mio assicuratore e non esiste nessuna UnipolSai Group UK. State attenti!!

                        1. Credo che nessuno denunci o che le procedure di denuncia siano complicate. Questo post ha per fortuna salvaguardato gli interessi di tantissimi imprenditori e spero che continui a farlo per tutto il tempo che questo truffatore continui la sua attività.

                      22. adesso si chiama Ivano Martini al 17/09/2021 con numero di cell al quale mi ha puntualmente risposto 3511125426,adesso chiede bonifico per premio assicurativo su un conto UK di Unipol.Bastardo!!!

                      23. Ora si fa chiamare Ivano Martini tel 351 1125426
                        La banca è MPS l’assicurazione da pagare è presso Uniposai Group UK LTD, le condizioni sono le stesse.

                      24. E’ proprio un delinquente, quasi ci stavo cascando, poi mi sono insospettito sull’IBAN : è una banca della Lettonia !
                        Si firma :
                        “responsabile SIMEST SPA Ivano Martini (Cel: 351 1125426) Mail: simest@mail.com

                      25. Confermo Ivano Martini 351112546 e 3511316993 Dott. Arturo Salvatori e Dott. Murizio (si proprio Murizio) Micheli.
                        Chiesti 700 euro per Unipolsai

                      26. Truffatore a nome Ivano Martini, arrivata la scorsa settimana lettera PEC MPS la “puzza di truffa si sentiva da molto lontano, la conferma, il bonifico richiesto da UnipolSai Group UK LTD su banca Lituana. Portare molta attenzione

                      27. Anche io sono stato contattato tramite pec da Ivano Martini, e sono stato al suo gioco. Gli ho anche inviato una contabile di bonifico di 700€ falsa
                        Mi sono 2 risate

                      28. Attenzione !!! ci stavo cascando per fortuna il pagamento anticipato mi ha fatto venire dei dubbi, il truffatore nella pec si chiama ora : Ivano Martini cell 351 1125426 Simest spa , andiamo a denunciare tutti questo ladro deve marcire in prigione !!! Scrivetemi dove si può denunciare ovunque questo truffatore grazie

                      29. Tentativo di truffa oggi con rif. Alberto Conti 351-1125426 o 350-9449639
                        Truffa molto simile a quella del “Cav. Ferrari” di Parma….
                        Solo in Italia questa feccia la fa franca

Rispondi